Menu

logo-chirurgia-oggi-blu

Venerdì 25 e Sabato 26 novembre 2016 - Cremona

L'APPROCCIO EMODINAMICO ALL'INSUFFICIENZA VENOSA: dalla diagnosi alla proposta terapeutica

 logo pdf

Presentazione e programma

 logo pdf

Scheda di iscrizione

 

 

Presentazione e Contenuti del Corso

Presentazione

Grazie agli studi con il competente uso dell'Ultrasonografia di Claude Franceschi, negli ultimi vent'anni si è potuto comprendere in modo profondo e dettagliato la fisiopatologia del sistema venoso.
Si sviluppano conoscenze basate sull'emodinamica ed un approccio alle patologie conseguenti all'insufficienza venosa che ricerca e distingue le cause dagli effetti, in una interdipendenza tra emodinamica, fisiopatologia, diagnostica e cura.
Nasce quindi una efficace strategia terapeutica che applica un trattamento razionale e conservativo che ridisegna in forma costruttiva la circolazione venosa superficiale.
La diagnostica emodinamica con ecocolordoppler è il mezzo imprescindibile per leggere e valutare con precisione il comportamento normale e patologico del sistema venoso, e per realizzare una mappatura cartografica che consenta una proposta terapeutica ad personam.
Grazie a questo approccio le varici diventano il risultato di uno shunt venoso, suscettibile di correzione emodinamica. Questa strategia è conosciuta come trattamento Chiva, un metodo che trova la sua principale difficoltà nella concreta realizzazione nella necessità di comprendere completamente i meccanismi dell'emodinamica venosa, diagnosticarli correttamente per elaborare una strategia adeguata per conseguire i migliori risultati nella maniera meno invasiva possibile.
Questo corso, ripercorrendo gli elementi essenziali della fisiologia e diagnostica emodinamica affronta in modo approfondito principi, strategie e tecniche di applicazione del metodo Chiva.
Viene poi esaminata una particolare patologia: l'insufficienza venosa derivante da punti di fuga pelvici, che coinvolge oltre l'8% delle varici nelle donne.
Si propone anche líanalisi della diagnosi e delle possibilità della cura Chiva per le insufficienze venose profonde.
A completamento dell'approfondimento delle terapie emodinamiche, viene analizzato il razionale dell'elastocompressione, terapia non invasiva la cui efficace applicazione necessita comunque di adeguato studio ed analizzate le opportunità date dalla terapia medica nella cura dellíinsufficienza venosa
Al fine di garantire un elevata interazione tra i partecipanti ed i relatori, quale fondamentale base per l'efficacia dellíintervento formativo, il numero dei partecipanti viene limitato a 30.

 

Obiettivi formativi

L'obiettivo principale è quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per affrontare la diagnostica emodinamica dell'insufficienza venosa degli arti inferiori.
In particolare:

• Approfondire le nozioni di fisiologia emodinamica del sistema venoso

• Promuovere efficaci modalità di attuazione della diagnostica emodinamica

Analizzare principi, strategie e tecniche per eseguire il metodo Chiva

Studiare le particolarità derivanti dalle insufficienze venose ad origine pelvica

Affrontare l'impostazione fisiopatologica e le possibilità della cura Chiva nelle insufficienze venose profonde

Esaminare il razionale della terapia elastocompressiva

Analizzare le opportunità date dalla terapia medica nella cura delle insufficienze venose

  

Tipologia e metodologie formative:

Corso Residenziale in cui il relatore esperto esporrà i concetti e svilupperà un confronto, discussione ed interazione diretta con i partecipanti.
In alcune sessioni, come da programma, verranno effettuate dal docente, dal vivo, visite ed attività dimostrative con un pazienti modello.

 

Valutazione dell'apprendimento:

La valutazione dell'apprendimento delle conoscenze ottenuto dai partecipanti avverrà tramite un test da effettuarsi a conclusione del corso con la stesura di mappe cartografiche.

 

A chi è rivolto e Crediti Formativi

Destinatari:

Medici Chirurghi.
Principali discipline di riferimento: Angiologia, Chirurgia Generale, Chirurgia Vascolare, Diabetologia, Ginecologia e Ostetricia, Dermatologia, Cardiologia, Vulnologia, Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza, Medicina Interna, Medicina dello Sport, Medicina Fisica e Riabilitativa, Patologia Clinica, Radiodiagnostica, Neurologia, Medicina Generale.

Crediti ECM: in fase di accreditamento.
Corso accreditato per ogni disciplina medica

 

Responsabile scientifico e relatori

Responsabile Scientifico e docente relatore

Dott. Roberto Delfrate

Responsabile Dipartimento di Chirurgia - Casa di Cura Figlie di San Camillo - Cremona

Docenti e Relatori

Dott. Stefano Ermini
Medico Chirurgo, libero professionista, Medico Chirurgo, titolare dello Studio Flebologico di Grassina (FI)
Professore a contratto del corso di Flebologia Emodinamica dell'Università di Camerino

 

Programma del Corso

Venerdì 25 novembre 2016

08.45     Registrazione partecipanti

09.15     Introduzione al corso a cura della Scuola di Specializzazione Aggregata in Chirurgia Vascolare dell'Università degli Studi di Milano

09.30     Inizio corso
   Elementi di Fisiologia del sistema venoso e di diagnostica emodinamica - Dott.    Roberto Delfrate
  La strutturazione del sistema venoso: pompe, condotti e valvole
  Le pressioni in gioco nel sistema venoso
  Anatomia emodinamica
  Concetto e classificazione degli Shunts
  La giunzione safeno femorale e safeno poplitea ñ Le vene perforanti
  L'indagine Ecocolordoppler venosa standard
  I test di diagnostica valvolare e le manovre emodinamiche
  La cartografia
 
11.15     Coffè Break
11.30     La chirurgia emodinamica conservativa - Dott. Roberto Delfrate
             Razionale e Tipologia di strategia
               
13.00   Light Lunch
14.00   La chirurgia emodinamica conservativa - Dott. Roberto Delfrate
La Devalvulazione
Note tecniche da attuare
Gli studi randomizzati
La safena: perchÈ conservarla?
Lo stato delle safene conservate: esami istologici

16.45    Coffè Break
17.00   La terapia elastocompressiva
17.30   La terapia medica nella cura delle insufficienze venose
18.00   Conclusione 1° giornata
20.00   Social Dinner
 

Sabato 26 novembre 2016

8.30    I punti di fuga pelvici - Dott. Roberto Delfrate
Diagnostica e trattamento terapeutico.
Analisi attività diagnostica con paziente modello.
 
9.30    Le insufficienze venose profonde - Dott. Roberto Delfrate
Impostazione fisiopatologica, diagnostica e possibilità della cura Chiva.
Analisi attività diagnostica con paziente modello.
10.30   Coffee Break
10.45   La chirurgia emodinamica conservativa, presentazione di casi clinici - Dott.                  Roberto Delfrate
Dott. Stefano Ermini
Analisi e stesura della mappa cartografica
Elaborazione della proposta terapeutica
Preparazione del paziente per il trattamento terapeutico emodinamico
Esame Casi clinici di correzioni post Chiva
 
12.45   Prova pratica - Stesura mappa cartografica con strategia terapeutica
13.15   Chiusura corso
 

Informazioni e Iscrizione

Partecipazione, previa accettazione dell'iscrizione, con numero massimo di 30 partecipanti

Crediti ECM: in fase di accreditamento

Sede del corso:
Cremona - Palazzo Trecchi
Via Trecchi, 20
Aula didatticca
 

Materiale didattico:

Libro: A new approach to varicose veins: haemodynamic evaluation and treatment Lorena Dioni Editore 2014
Prezzo di copertina: 90,00.
 
Quota di partecipazione:
La quota di partecipazione al corso è di € 430,00 + iva (€ 524,00) che comprende:

L'accesso a tutte le sessione del corso

Il Materiale didattico

I Coffee Break ed i Light lunch previsti nel programma

Social Dinner presso Palazzo Pallavicino - Cremona

Segreteria Organizzativa, informazioni e contatti:
Lorena Dioni medical scientific publications and training
Via Maffei, 72 - 38064 Folgaria - Trento
e.mail: lorenadioni@haemodynamicsdelfrate.com

 

Haemodynamics Delfrate

Contatti

LorenaDioni logo

Via Maffei, 72 - 38064 Folgaria TN
Tel: +39 348 7691268
P.Iva 02282610225
info@haemodynamicsdelfrate.com

Lorena Dioni Editore

Iscriviti alla Newsletter!

slide-share2linkedin-logo2twitter-logo2facebook-logo2